Il magazine televisivo:

home

 

Il format televisivo propone un contenitore di 25' che, pur mantenendo nel suo insieme un ritmo serrato, proprio del linguaggio televisivo, focalizza i temi trattati negli spazi informativi e di dibattito per questo predisposti. All'interno di una successione di servizi per immagini e news si aprono finestre di sintesi e di riflessione, fissando temi ed informazioni e consentendo uno sviluppo dialettico degli stessi durante gli interventi registrati nello studio televisivo. Questa la struttura del magazine televisivo: la parte iniziale č caratterizzata da immagini e da testimonianze dirette che introducono e danno un "taglio" specifico alla puntata. Seguono servizi di approfondimento attraverso i quali si "accede" al dibattito in studio che, pur costituendo il momento centrale del programma per l'atteggiamento dialettico e riflessivo nei confronti del tema trattato, č rapportato all'intera durata del programma in modo tale da mantenere il carattere di magazine ed evitare la commistione con le caratteristiche proprie del talk show televisivo. Due o tre ospiti ( rappresentanti della Commissione Pari Opportunitā e rappresentanti della societā civile) dibattono, coordinati dalla conduttrice, sui temi e sui servizi proposti. Si passa poi alla diffusione di notizie e dati, in forma sintetica, tramite un adeguato supporto di impaginazione videografica. Schede informative sulle attivitā della Commissione "Pari opportunitā" della Regione Calabria concludono ogni puntata. La "veste" del contenitore prevede, oltre al naturale "taglio" dinamico delle immagini, proprio del linguaggio televisivo, confezione ed impaginazione videografica evidenziando il link con lo specifico sito internet.

indietro